Chi mangia più pesce fa l’amore più spesso

Iscrizione

Discrezione
garantita al 100%!

Iscriviti


Incontri sicuri, veri e discreti!
Una sola condizione: nessun falso utente!
Migliaia di persone iscritte in tutto il mondo!

categoria: Attualità

Chi mangia più pesce fa l’amore più spesso

Più pesce, più sesso, più bimbi! Lo dicono i cervelloni Harvard.


Irrinunciabile ingrediente della dieta mediterranea e sempre presente sulle tavole degli Italiani, il pesce contiene elementi preziosissimi per il nostro benessere. E questo lo sappiamo tutti. Perché è naturalmente povero di grassi e ricco invece di oli essenziali e minerali fondamentali per il buon funzionamento dell’organismo. In OGNI sua parte: dal cervello al… pisello!

Eh già, perché stando a quanto dimostrato dall’Harvard T. H. Chan School of Public Health di Boston, mangiare pesce non solo farebbe aumentare la voglia di fare sesso, ma potenzierebbe anche la fertilità maschile.

Lo studio lo dimostra: aumentando le dosi di pesce nella dieta settimanale, aumentano a loro volta libido e possibilità di concepire. L’esperimento ha coinvolto 500 coppie americane responsabili di dover tenere traccia quotidiana della correlazione tra le pietanze mangiate ai pasti e intimità. Dopo un anno di monitoraggio, i ricercatori hanno osservato come nei giorni in cui veniva consumato pesce, la probabilità che la coppia avesse un rapporto sessuale salisse del 39%. Mentre le coppie che mangiavano pesce anche due o più volte la settimana, oltre a fare più sesso, si ritrovavano spesso anche con un bebè in arrivo. Con il 79% di probabilità in più rispetto alle coppie che ne mangiavano di meno.

Ovviamente, non tutti i tipi di pesce sono uguali: secondo i ricercatori, i pesci che favorirebbero la fertilità maschile sono quelli più grassi come il salmone, lo sgombro, le aringhe e il tonno. Queste varietà sono infatti le più ricche in Omega-3, che agiscono sullo sperma, migliorandone la qualità. Ma i benefici non finiscono qui: gli Omega-3 sono anche degli stabilizzatori del ciclo mestruale, favorendo livelli di progesteroni più alti e una regolare ovulazione. Questi ovuli, se fecondati dagli spermatozoi di maggior qualità, porterebbero al concepimento di embrioni più forti e resistenti.

Ecco quindi che aumenterebbero le chance di una gravidanza. Pazzesco, vero?!

Tuttavia, i ricercatori consigliano alle signore che stanno pensando, se non proprio cercando, di avere un bambino di non superare le tre porzioni di pesce a settimana, per limitare l’eventuale esposizione al mercurio, presente in alcuni pesci e pericoloso per il feto.




Ti è piaciuta questa news? Segui il nostro blog!