Come si diventa un buon amante?

Iscrizione

Discrezione
garantita al 100%!

Iscriviti


Incontri sicuri, veri e discreti!
Una sola condizione: nessun falso utente!
Migliaia di persone iscritte in tutto il mondo!

categoria: Attualità

Come si diventa un buon amante?

Tutti sognano di trovare l'amante PERFETTO e di essere però anche l'amante perfetto di qualcuno. Ma, senza che cercate su internet, diventare un buon (una buona) amante non si impara da un giorno all'altro. Non esiste una ricetta miracolosa. Tuttavia, ci sono alcune qualità che fanno parte di quello che possiamo definire “l'amante perfetto”. Gleeden ve le svela… un piccolo regalo per tutti voi.

Un buon amante è attivo
Non ci sono dubbi sul fatto che una stella di mare non sia la fantasia numero uno di nessuno (anche se per alcuni non è ancora chiaro)! La prima cosa da fare quando ci si appresta ad un corpo a corpo di passione, è quello di mostrare al vostro partner che lo desiderate. Mostratevi recettivi ai suoi gesti, alle piccole attenzioni e soprattutto partecipate. Altrimenti, rischiate di incamminarvi sulla strada della noia e la vostra metà rischia di sentirsi destabilizzata o peggio, per niente eccitata. Meglio non fare niente piuttosto che fare qualcosa solo per il gusto di far piacere all'altra persona.

Un buon amante comunica
Ve lo sentite ripetere ovunque, al lavoro come nella vita di coppia ed in tutti i tipi di relazione umana: la COMUNICAZIONE. E se spunta sempre in ogni ambito, un motivo ci sarà. A letto è un elemento indispensabile per raggiungere il piacere. Esprimere i propri desideri, le proprie fantasie, ascoltare il proprio partner e dire quello che non va. Tutto questo servirà a migliorare poco alla volta la relazione fisica. Comunicare significa imparare a conoscere l'altra persona per anticipare i suoi desideri e dunque per soddisfarla meglio. Non ci sono dubbi, un buon comunicatore è spesso sinonimo di un buon amante.

Un buon amante è spontaneo
Lo sapete bene, la routine non è la miglior alleata del piacere. Dunque, il sesso ogni sabato alla stessa ora e nello stesso posto (il letto), meglio evitare. È necessario mettersi un po' in pericolo, uscire dai sentieri battuti e prendere qualche rischio per fare nuovi ed eccitanti incontri. Ad esempio, se state andando a cena da amici, ma durante il tragitto il vostro partner si mostra desideroso di qualche scambio d'amore… tombola! Fermatevi subito in un parcheggio riparato e saltate sul sedile dietro. La paura di farsi scoprire potrebbe rivelarsi inebriante.

Un buon amante ha dei sentimenti per il suo partner (anche piccoli)
La maggior parte delle donne lo dichiara apertamente: un buon amante è un uomo che ha dei sentimenti. Ed il motivo sembra evidente: un uomo che ha dei sentimenti è un uomo che prende il tempo di impegnarsi. Che sia con il partner ufficiale o con l'amante, un affetto reciproco porta a scambi amorosi più eccitanti. Quando si ha fiducia nell'altro si comunica di più (ricordate la regola numero 2) e dunque si è più complici ed il sesso diventa un terreno di gioco e di piacere. Certo, ci sono delle eccezioni ed alcune persone possono fare a meno dei sentimenti per raggiungere il settimo cielo. Ma se questo non è il vostro caso, beh allora fate l'amore con il cuore.

Un buon amante è (un po') tecnico
Certamente due corpi non reagiranno mai allo steso modo. Tuttavia ci sono delle regole di base da conoscere e che non vanno mai dimenticate. Ad esempio, è assolutamente necessario conoscere un minimo di anatomia: se le parole “punto G”, prostata e cappuccio vi sono completamente estranee non è un buon segno. Bisogna sapere differenziare le zone di piacere (le orecchie ad esempio) dalle zone che non hanno nessun interesse particolare per la stimolazione sessuale (una leccata sulla spalla non ha mai fatto sognare nessuno). Un'ultima cosa: mai sottovalutare il ritmo. Canticchiate una canzone se può esservi di aiuto, ma senza ritmo non c'è piacere!

Un buon amante è compatibile con il partner
Nonostante tutti questi preziosi consigli, se voi ed il vostro partner non siete compatibili, non c'è molto da fare. Ogni corpo è diverso e sfortunatamente è difficile sapere se si è o meno compatibili senza una prova. Eh no, il bell'aspetto non è indice di buon amante. Per evitare grandi delusioni, cercate di essere più attenti ai piccoli dettagli; ad esempio, se trovate che il bacio non sia niente di che, sicuramente il resto non sarà molto meglio...

Lo avrete capito, la pozione magica del “buon amante” non esiste, ma con qualche regola dovreste quanto meno rimanere sulla buona strada e capire quello che piace e non piace a voi e a all'altro. Eh sì, perché il suo piacere è altrettanto importante… la generosità è un'altra qualità indispensabile per essere un buon amante!