Un amore buttato all’aria, anzi al Vento

Clicca sull’immagine per ingrandire

Discrezione
garantita al 100%!

Iscriviti


Incontri sicuri, veri e discreti!
Una sola condizione: nessun falso utente!
Migliaia di persone iscritte in tutto il mondo!

News postata il 07/05/2010, categoria: People

Un amore buttato all’aria, anzi al Vento

C’è aria di tradimenti, sarà la primavera?

Flavia Vento, la giovane showgirl romana sempre in cerca di un posto al sole nei salotti della televisione italiana, ultimamente anche nei salotti della politica per la serie c’è spazio per tutti, è stata beccata nelle strade della Milano chic con il suo fidanzato, il Marchese Emanuele di Gresy, nel pieno di una lite che di chic aveva ben poco. Povera Flavia, un posto al sole sembra non averlo trovato neppure nella vita sentimentale.

Il nuovo fidanzato, ormai potremmo dire vecchio ma on ne sais jamais magari Flavia decide di perdonarlo, avrebbe tradito la sua compagna con una giovane ragazza, 22enne, ignota l’identità e le altre referenze. Sembra che il nobile marchese non sia affatto nuovo a questo tipo di faccenduole e che questa volta Flavia sia “sbroccata”, come dicono dalle parti sue, senza badare agli sguardi indiscreti che non hanno perso l’occasione di riprenderla. Si sa, l’occasione fa l’uomo ladro. In fin dei conti cosí avrà pensato anche il giovane marchese quando si è trovato in compagnia della giovane ragazza di ignota identità. E allora via agli insulti, urla, e quant’altro ... Flavia si è fatta sentire per bene stavolta. Dal ristorante, Il Bolognese, dove i due avevano cenato, fino alla porta di casa è stato un assolo incontenibile della Vento.

La showgirl, o aspirante parlamentare decidete voi, ha momentaneamente abbandonato il capoluogo lombardo, ritirandosi per meditare a casa di mamma e papà a Roma. Il gentiluomo dal sangue blu pensiamo abbia già concluso la sua meditazione definendo la sua ex fidanzata, crediamo di poterla definire tale viste le parole del nobile protagonista, “carina e simpatica”. Ci sembra un po’ poco per un’ardente passione, non trovate?