Problemi di cuore? È perché vuoi la persona sbagliata

Iscrizione

Discrezione
garantita al 100%!

Iscriviti


Incontri sicuri, veri e discreti!
Una sola condizione: nessun falso utente!
Migliaia di persone iscritte in tutto il mondo!

categoria: Attualità

Problemi di cuore? È perché vuoi la persona sbagliata

A volte basta cambiare il tipo di persona per trovare l’altra metà della mela


Che sia una preferenza fisica, o piuttosto comportamentale, tutti abbiamo un “tipo” di uomo o di donna che preferiamo e che ci attira più degli altri.

Il problema, tuttavia, è che spesso ne siamo attratti per i motivi più sbagliati: vuoi che ci piace colui (o colei) che ci respinge e ci fa soffrire (il famoso “stronzo”), o perché ci ricorda un ex con cui abbiamo avuto una storia passionale; o addirittura perché inconsapevolmente ci rivediamo il padre (o la madre) che ci sono mancati perché siamo affetti da conflitti edipici non ancora risolti.

In soldoni, e senza tirare troppo in ballo Freud, siamo sempre attirati dalle persone sbagliate. E, ciliegina sulla torta, finiamo sempre per accorgercene troppo tardi. Ed ecco che relazione dopo relazione, finiamo per rivivere in loop gli stessi errori e ritrovarci ogni volta con il cuore spezzato.



La familiarità che rassicura


Purtroppo il nostro passato amoroso finisce sempre per influenzare anche il futuro: la familiarità di una situazione sembra rassicurante a differenza dell’ignoto che è fuori dal nostro controllo. Ma è proprio questa mancanza di controllo, l’imprevedibilità di quello che potrebbe succedere con una persona diversa, che ci permette di uscire da quel pattern di sbagli che non sembra far evolvere la nostra vita sentimentale.



La soluzione: cambiare!


La buona notizia è che sapere di avere un pattern, ovvero una tipologia fissa di persone e comportamenti che tendiamo ad attirare, significa anche avere in mano gli strumenti per spezzare il circolo vizioso.

L’unico modo per uscire da uno schema è quello di adottare comportamenti differenti. Ti piacciono gli uomini malinconici e autodistruttivi (e finisci poi risucchiata nel suo vortice di autolesionismo)? Punta su una personalità più semplice, solare e ottimista, in confronto alla quale – per una volta – potresti essere tu quella fragile. Se invece sono state le ambizioni di un uomo egoista a spezzarti il cuore, prova ad avvicinarti a un’anima gentile. Magari non trasuderà testosterone, ma potrebbe riempire di attenzioni il tuo cuore malandato.

Stereotipi a parte, aprirsi a tipologie caratteriali che non avevamo considerato prima (almeno a livello amoroso) potrebbe portare quello spiraglio di aria fresca che spezza il circolo e spalanca quel ventaglio di nuove possibilità necessarie alla nostra evoluzione sentimentale.

In fondo, Colombo non ha mica scoperto l’America restandosene nel Mediterraneo, no?